L’ARCHETIPO – SETTEMBRE 2013

archetvr

anno18n9

fouquet

In questo numero:

Variazioni
A.A. Fierro Variazione scaligeriana N° 55

Alchimia
L.I. Elliot Opera al blu

Poesia
F. Di Lieto Rispondenze

Cristianità
Grifo Vincere il mondo

AcCORdo
M. Scaligero La Forza che non ha nome

Il vostro spazio
Autori Vari Liriche e arti figurative

Considerazioni
A. Lombroni La distanza

Scienza dello Spirito
R. Steiner La metamorfosi delle forze dell’anima

Inviato speciale
A. di Furia Evoluzione o involuzione?

Sacralità
M. Marinelli Il channeling alla luce dell’Antroposofia

Il Maestro e l’opera
A. Marcigliano Il lascito di Massimo Scaligero

Gerarchie
A. Lombroni Michael

Spiritualità
M. e R. Steiner Un impulso sociale esoterico per l’avvenire

Recensioni scaligeriane
M. Scaligero Dalla rivista «Giappone», sullo Zen

Uomo dei boschi
R. Lovisoni Il libro

Esoterismo
M. Iannarelli Nessi esoterici del testamento di R. Steiner

Miti e saghe
M. Steiner Segni e simboli occulti

Costume
Il cronista Masters Games

Redazione
La posta di Franco Giovi

Siti e miti
O. Tufelli La linea dell’Arcangelo Michele

Arretrati

Link

3 pensieri su “L’ARCHETIPO – SETTEMBRE 2013

  1. Cari collaboratori e amici, vorrei darvi nota che in questo numero dell’Archetipo, l’uomo dei boschi ha speso non poche righe per dare una mano a Eco. Forse non lo sapete, ma abbiamo subito serpentine critiche circa la nostra limitata impostazione. Ci è stato detto che Eco è una delle “tanti correnti dell’antroposofia”. E su ciò, con parole semplici, UdB fa chiarezza: egli scrive che ci sono centosessanta religioni ma che nelle Scienze spirituali i caratteri si arrestano a due soltanto…leggete per vostro conto l’articolo.
    Poi abbiamo pure un articoletto che (così fan tutti) parte dall’alto per arrivare alla critica di chi scrive su Eco, naturalmente con quel velo di cristiana bontà che nel caso suddetto è quasi un monokini. Ma se si parla del peccato, non bisogna parlare del peccatore (magari “farlo fuori” sì, se un giorno mi viene a portata). Se vi va cercate da voi il grifagno cristianuccio, sennò amen!
    Comunque vi invito a leggere il nostro glorioso Archetipo che è una quercia forte e piena di cose belle.
    Personalmente, per questa eroica Rivista, nutro un’ammirazione (e un debito) incolmabile!!

    • UdB e’ al solito breve, conciso e compendioso.
      E taglia la testa al toro ( povero toro ma che c’entra sempre lui).
      Io non sopporto le correnti, sono freddolosa (pare che parlarne sia di moda,fa tanto “esperti di religioni”.)
      L’Archetipo…..se non ci fosse io mi sentirei solissima.
      Non so voi.
      L’Archetipo, grazie!

Lascia un commento